fotografiska-museo-stoccolma

Fotografiska il museo di fotografia moderna


Gli appassionati di fotografia moderna considerano il Fotografiska di Stoccolma come uno dei musei più interessanti a livello europeo. Le collezioni sono ospitate all’interno di un edificio rivestito in mattoni di colore rosso e datato al primo decennio del XX secolo.

Il museo è caratterizzato da una serie di esposizioni temporanee che si rinnovano ciclicamente secondo un calendario molto ricco che il visitatore può tenere quotidianamente sott’occhio semplicemente andando a visitare regolarmente l’home page del sito, disponibile anche nella versione in lingua inglese. In questo modo per ogni singolo giorno della settimana è possibile individuare il programma degli eventi e quali sono le mostre in corso. Se si è interessati ad un’esposizione in particolare o, ancora meglio, ad un determinato fotografo, e si desidera dunque avere una spiegazione più dettagliata dello stesso, si può decidere di richiedere una visita guidata. La visita è necessariamente legata ad una prenotazione e permette di approfondire delle tematiche che dai soli pannelli illustrativi non potrebbero venire fuori. Il servizio è interamente gestito dal museo e questa è una garanzia sul suo funzionamento.

Tra i grandi fotografi che hanno esposto i loro lavori almeno una volta al Fotografiska figura ad esempio il grande David LaChapelle e ancora Maria Friberg, Christer Strömholm, Robert F. Kennedy, Kenneth Gustavsson, Sally Mann, Sally Mann, Véronique Ducharme, Julia Hetta, Helena Blomqvist, Steve Schapiro, Marcus Bleasdale e tanti altri grandi nomi della fotografia moderna e contemporanea. Alcuni dei loro scatti più belli si possono inoltre ammirare nell’archivio presente sul sito del museo, accompagnati da una biografia dell’artista che va ad introdurre gli scatti.

fotografiska-museo-stoccolma

Non solo mostre temporanee dedicate alla fotografia caratterizzano l’offerta del Fotografiska, che propone invece molto altro. Regolarmente vengono infatti organizzati eventi speciali, come conferenze o workshop di approfondimento sul tema della fotografia moderna.
Altra particolarità di questo museo è la possibilità che viene offerta ai privati di utilizzare alcuni degli ambienti per particolari eventi. Si possono tenere così al Fotografiska delle cene o feste private, come dei meeting di lavoro o delle eleganti serate di gala.

Se ci si trova a trascorrere al Fotografiska più tempo del previsto, ad un certo punto, è possibile che si inizi ad avvertire un certo languorino. Ebbene, anche in questo caso la risposta alle proprie necessità si trova direttamente all’interno della struttura museale. Il museo, infatti, è dotato anche di un punto ristoro che resta aperto ogni giorno dalle 9.00 alle 21.00 e dove è possibile pranzare, cenare, o più semplicemente prendere un caffè all’aperto godendo tra l’altro di una vista spettacolare sulla città di Stoccolma.

Per chi si ferma a visitare Stoccolma per più di qualche giorno, può rivelarsi interessante anche l’iniziativa delle serate musicali al museo, che si tengono normalmente il giovedì sera e alle quali è possibile accedere acquistando il normale biglietto d’ingresso, senza costi aggiuntivi. Si tratta di un’iniziativa senza dubbio lodevole, che ha il merito di attrarre una buona fetta di pubblico interessata non solo all’arte della fotografia ma anche alla musica dal vivo.

La visita è favorita anche dagli orari prolungati di apertura al pubblico. Il Fotografiska infatti apre alle 9.00 del mattino e chiude i battenti alle 21.00, mentre dal giovedì al sabato la chiusura è posticipata addirittura alle 23.00. Il prezzo è di SEK 110 per un biglietto intero, mentre per gli studenti è prevista una riduzione di 30 SEK. I bambini minori di 12 anni, invece, usufruiscono dell’ingresso gratuito.

pic@Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *